10.000 volte grazie!

Eh già, alla fine ci siamo proprio arrivati. Se penso che un anno e qualcosa fa sono partito da una lampada Ikea, un Samsung S3 mezzo rotto, ed un sogno nel cassetto, adesso posso dire che mi è rimasto (fortunatamente) solo il sogno (oppure il “Sciogno” come direbbe Briatore). Perché con il tempo, con la vostra fiducia, sono cresciuto io e sono cresciute tutte le persone che hanno deciso di dedicare una piccola parte del loro tempo a questo piccolo grande progetto. Che esattamente oggi, raggiunge quota 10.000 Followers sulla pagina Facebook. Considerato che parliamo di finanza, in Italia, lo considero un piccolo miracolo. Eppure siamo lì, guai a restare indietro, perché il mondo cambia, e noi vogliamo essere parte attiva di questo cambiamento culturale, per migliorare il benessere economico (ancora molto scarso ed estremizzato purtroppo) di questo Paese. Come da tradizione di fine anno, grandi novità in arrivo: CONTENUTI, SERVIZI, PRODOTTI, PERSONE, con la solita maniacale attenzione alla qualità ed alla concretezza. Per il momento, una sola ed unica parola da parte mia: GRAZIE!

Francesco Casarella

#startUP : Hevai, infermieri certificati e a prezzi contenuti dove e quando ti serve!

Rubrica #startUP

#28 Hevai, infermieri certificati e a prezzi contenuti dove e quando ti serve!

44475353_974251819430137_8134503050275454976_o.jpg

Benvenuti su Colazione a Wall Street con la nostra rubrica sulle startup italiane. Oggi parliamo di Hevai, l’applicazione che ti dà la possibilità di cercare una prestazione sanitaria in maniera semplice e veloce. Abbiamo intervistato, per l’occasione, Matteo Spiller, Co-founder di Hevai.

Scopriamola meglio andando a vedere cos’è e come funziona Hevai!

Che cos’è Hevai?

“Hevai è un progetto innovativo senza eguali. La Mission di Hevai è quella di offrire un servizio innovativo: l’assistenza infermieristica a domicilio ad un prezzo equo. Oggigiorno poche persone possono permettersi questa comodità e noi vogliamo dargliela”. Hevai quindi è un’applicazione, disponibile sia per Android che Ios, molto semplice da usare e capace di farti avere molteplici vantaggi. Flessibilità e risparmio, ecco cosa offre Hevai ai propri clienti finali, attraverso un’esperienza diversa da quella tradizionale. Inoltre la startup è molto attenta alla società che ci circonda: “Stiamo lavorando non soltanto per fornire un servizio più economico, ma anche per trovare un sistema sostenibile che garantisca rilevanti sconti a coloro che non potrebbero permettersi queste prestazioni”.
Hevai nasce dalla consapevolezza che in Italia, ad oggi, molte persone non possono usufruire di un servizio essenziale quale l’assistenza infermieristica a domicilio, spesso inaccessibile a causa di una burocrazia lenta e della mancanza di un punto di contatto diretto tra domanda e offerta. Hevai rappresenta una soluzione a questo problema: la startup ha infatti l’obiettivo di offrire un canale diretto ad infermieri e pazienti per richiedere e prenotare assistenza infermieristica a domicilio, garantendo tempi di esecuzione rapidi e un’offerta flessibile a costi equi.

Scopriamo meglio come funziona…

Hevai, come detto in precedenza, è una semplice applicazione. All’interno di Hevai è possibile selezionare il servizio infermieristico di cui si ha bisogno e attraverso un algoritmo si viene collegati agli infermieri più vicini nella propria zona. Ad ogni infermiere è attribuito anche un rating che va ad incidere sulla remunerazione dell’infermiere e sul numero di richieste che gli arriveranno.
Con Havei hai molteplici vantaggi:

1. Salti la coda;
2. Le terapie possono essere eseguite ovunque tu sia (casa, ufficio, campo sportivo);
3. La qualità delle prestazioni può essere considerata di pari livello rispetto a quelle che potresti trovare nelle strutture sanitarie;
4. Servizio di prenotazione immediato con valutazione del servizio.

Per le persone anziane, non avvezze all’utilizzo di smartphone, verrà presto messo a disposizione un numero di telefono per prenotare il servizio richiesto.

Qual è il valore aggiunto di Hevai?

“Dal punto di vista degli infermieri, infatti, mettiamo a disposizione uno strumento per valorizzare ulteriormente il loro fondamentale contributo alla società. La possibilità di lavorare autonomamente, emancipandosi dalla logica dei concorsi pubblici e delle cliniche private, rappresenta sicuramente una possibilità enorme per la categoria, nonché per i giovani neo laureati che potranno iniziare subito a lavorare una volta completati gli studi. Il canale diretto con i pazienti, inoltre, consente di ottenere una soddisfazione maggiore anche in termini remunerativi, eliminando gli intermediari terzi che, tradizionalmente, comportano costi maggiori per i pazienti e compensi minori per gli infermieri.

Ai pazienti, invece, offriamo quattro principali grandi vantaggi. Innanzitutto offriamo loro il beneficio della scelta: scelta del tempo e luogo dove richiedere la prestazione, scelta dell’infermiere più adatto per le esigenze del singolo e scelta del prezzo che si ritiene più equo tra quelli proposti. In secondo luogo: semplicità. Hevai è un’app facile da usare per tutti e sempre a portata di mano, con infermieri attivi sulla piattaforma giorno e notte. Il terzo vantaggio, invece, consiste nell’enorme risparmio di tempo che un’applicazione simile offrirà: niente più liste d’attesa, niente più code all’ambulatorio e niente più levatacce per portare i bambini a fare gli esami del sangue, Hevai elimina ogni tempo morto”.

Cosa importante è che gli infermieri Hevai sono tutti iscritti al FNOPI (Federazione Nazionale Ordine Professioni Infermieristiche). Inoltre è presente un sistema di recensioni che permette di dare un voto all’infermiere in base alla prestazione svolta.

Progetti futuri?

“Per il futuro Hevai ha progetti molto ambiziosi. Dal punto di vista del raggio d’azione, puntiamo ad espandere il servizio a tutte le principali città italiane e, ovviamente, anche alle zone periferiche e provinciali. Oltre all’enorme potenziale del mercato italiano, inoltre, stiamo analizzando anche quello europeo e quello americano, dove oggi possiamo già contare su una persona operativa che sta svolgendo diverse analisi di mercato. Dal punto di vista dell’offerta, invece, stiamo studiando il lancio di un servizio omologo per i fisioterapisti.!”

Ringraziamo Matteo per la sua disponibilità ed il suo tempo!

Per altre informazioni ecco il sito web ufficiale: www.hevai.com

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/HevaiHealth/

Pagina Instagram:https://www.instagram.com/hevai_official/…

Pagina linkedin:https://www.linkedin.com/company/hevai/

Canale youtube:https://www.youtube.com/channel/UCBAkVi0o4WW3oBomXddFaHg

Un sogno sembra un sogno fino a quando non si comincia da qualche parte

l termine utopia è la maniera più comoda per liquidare quello che non si ha voglia, capacità, o coraggio di fare. Un sogno sembra un sogno fino a quando non si comincia da qualche parte, solo allora diventa un proposito, cioè qualcosa di infinitamente più grande (Adriano Olivetti)

Eporedianimali – Rifugio per gatti
Il Potere e la Magia della Gratitudine e del Perdono: i libri di Ivan Nossa
Fondazione Luchetta Ota D’Angelo Hrovatin