Educazione finanziaria: anno zero!

L’Italia per educazione finanziaria è considerata un paese del terzo mondo, solo 1 italiano su 3 conosce le basi (quelle minime di sopravvivenza) di cosa sia un conto corrente, un Titolo di Stato.

Gli ultimi dati mostrano che quest’anno saremo il Paese dell’Unione Europea che crescerà meno (sotto l’1% per il triennio 2017-2019).

Possiamo ancora permettercelo?

Studi recenti hanno dimostrato come il benessere di uno Stato dipenda ANCHE (non solo) dalla qualità dell’educazione finanziaria del suo popolo (ai primi posti troviamo Svezia, Norvegia, Danimarca, Stati Uniti, Regno Unito e Svizzera).

Se vogliamo davvero cambiare le cose, migliorare le nostre condizioni economiche, le uniche persone su cui possiamo (e dobbiamo contare) siamo noi stessi. Il Governo ha deciso di stanziare (in che modalità ancora non è chiaro) 1 Milione di Euro all’anno per l’educazione finanziaria, noi siamo qui perchè riteniamo che tutto questo possa essere fatto GRATIS, basta volerlo.

Che lo spettacolo abbia inizio…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.