ABC INVESTIMENTI: INVESTIRE IN OBBLIGAZIONI

Prima di tutto andiamo sul sito http://www.eurotlx.com/it/strumenti/ricerca-avanzata, dove nel menù a tendina sezione “tipologia” troviamo i diversi emittenti che possiamo comprare, in particolare:
  1. Titoli di Stato (ad esempio per l’Italia ci saranno i nostri BTP)
  2. Titoli di società (obbligazioni corporate)
  3. Obbligazioni bancarie
  4. Obbligazioni mercati emergenti
  5. Obbligazioni finanziarie (pensiamo ad esempio alle case automobilistiche che hanno le loro società di finanziamento quando andiamo in concessionaria a comprare la macchina)

TIPOLOGIE OBBLIGAZIONI SU EUROTLX
Al momento lasciamo da parte le restanti tipologie in quanto non strettamente legate al comparto obbligazionario puro e semplice.
ESEMPIO PRATICO
Decidiamo di analizzare un’obbligazione bancaria, pertanto nella tipologia selezioniamo “obbligazioni bancarie non eurobond”, dopodichè vediamo comparire un lungo elenco di possibili titoli, ciascuno con determinate caratteristiche riportate dalla prima all’ultima colonna:

ELENCO OBBLIGAZIONI BANCARIE NON EUROBOND
  • ISIN: Il “codice fiscale del titolo”, che identifica in modo univoco il prodotto specifico
  • TIPOLOGIA: Avendo scelto obbligazioni bancarie viene riportata nella seconda colonna
  • EMITTENTE: Il nome di CHI emette il debito, quindi la società (banca in questo caso) che dovremo valutare per capire se il nostro investimento è sicuro o meno
  • DESCRIZIONE: Qui sono riportate solitamente la scadenza del titolo (nell’esempio marzo 2024) e le caratteristiche del prodotto per il pagamento degli interessi (in questo caso è FIXED-TO-FLOATER, cioè le cedole sono fisse nei primi “N” anni, poi variabili)
  • DATA DI SCADENZA: In modo esplicito indicata la data di scadenza
  • VALUTA: La maggior parte di titoli sono in EURO, quindi senza rischio di cambio, tuttavia potrò anche scegliere prodotti in altre valute, ad esempio USD (dollaro americano) oppure RAND (Sudafrica) BRL (real brasiliano) TRY (lira turca) eccetera. In questi casi dovrò considerare fortemente il tasso di cambio come elemento di rischio e volatilità del mio investimento
  • QUANTITA’ ACQUISTO/VENDITA: Se devo comprare, guarderò la colonna di VENDITA, e viceversa
  • PREZZO ACQUISTO/VENDITA: Se devo comprare, guarderò la colonna di VENDITA, e viceversa
  • PREZZO ULTIMO CONTRATTO: Il prezzo dell’ultima giornata di quotazione sui mercati (questi titoli, al pari delle azioni, hanno una variazione giornaliera delle quotazioni e sono negoziate sui mercati regolamentati)
  • RENDIMENTO EFFETTIVO A SCADENZA LORDO: Per farla semplice, quanto rende (lordo quindi da togliere la relativa tassazione, 12.5% per titoli di stato o obbligazioni sovranazionali e 26% per tutti gli altri) il mio investimento ogni anno fino alla scadenza
Scegliamo in modo casuale un’obbligazione bancaria (la prima dell’elenco) relativa ad esempio a Mediobanca.
A questo punto ci troviamo nella schermata con il BOOK di Borsa, ed altri dati utili, di cui la maggior parte già analizzati nella prima schermata.

BOOK DI BORSA E ALTRI DATI UTILI DEL PRODOTTO
Selezionando in alto il tasto “SCHEDA”, si apre la scheda prodotto del titolo (il formato è uguale per ogni tipologia di investimento), dove compare la descrizione dello stesso, con scadenza, interessi, tipologia prodotto, lotto minimo di negoziazione (ovvero la quantità minima da acquistare).

SCHEDA TITOLO MEDIOBANCA ISIN : IT0005170615
RAGIONAMENTI IMPORTANTI
La prossima settimana analizzeremo in dettaglio i ragionamenti relativi al titolo specifico, in particolare analizzando:
  • TIPOLOGIA PRODOTTO
  • EMITTENTE
  • PREZZO DI EVENTUALE ACQUISTO
  • LIQUIDITA’ DEL TITOLO (Quanti scambi ci sono e lo SPREAD denaro/lettera, cioè la differenza tra prezzi di acquisto e prezzi di vendita)
  • TIPOLOGIA DI CEDOLE
  • RENDIMENTO
  • SCADENZA
  • ALTRE TIPOLOGIE DI RISCHI
A domenica prossima!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.