Il 2018 sarà un anno favorevole per le criptovalute?

Un’interessante analisi condotta da Trend Online il 2018 dimostra in tre aspetti perchè il 2018 potrebbe essere un anno favorevole per le criptovalute.

In primis, analizzando la quantità di transazioni al secondo, si evidenzia come quelle di Bitcoin (al momento circa 7) siano nettamente inferiori rispetto a quelle delle carte di credito (svariate migliaia di operazioni al secondo) ma con un potenziale sicuramente alto se si riuscissero a diminuire i costi, velocizzare e semplificare le operazioni. Questi miglioramenti tecnologici gioverebbero enormemente alle cripto favorendone il loro utilizzo e la loro crescita in larga scala soprattutto nel “mondo reale”.

Un altro motivo che porta a credere che questo possa essere un anno buono per le monete virtuali è da ricercarsi nelle ICO.
L’ingresso di Kodak e Telegram in questo settore ha sicuramente migliorato la fiducia nei confronti delle ICO portando così numerosissimi investitori a credere in queste allettanti offerte di acquisto. Resta ovviamente assodato che tra le centinaia di ICO promosse solamente una piccola parte riuscirà a portare avanti il progetto con risultati soddisfacenti.

L’ultimo aspetto riguarda la regolamentazione che secondo Trend Online non è necessariamente da catalogare come negatività: una maggiore e più precisa normativa favorirebbe l’ingresso in questo campo da parte degli investitori istituzionali. Si stima infatti un flusso di circa 10-12 miliardi nel 2018 nel mondo cripto ma anche soprattutto anche da parte di quegli investitori non ancora completamente convinti da questo mondo così rivoluzionario.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.