#4 La top ten degli unicorni europei!

Eccoci con il quarto appuntamento della rubrica #startUP. Oggi non parleremo di una singola startup, ma bensì 10! Le 10 super-startup del Vecchio Continente! Andremo ad analizzare ogni singolo business, dal primo posto al decimo! Iniziamo a scorrere la classifica.

1. Spotify, valutata ben 11 Miliardi di euro. Spotify è un servizio lanciato nel lontano 2002 ed arrivato in Italia nel 2013 e grazie ad esso puoi ascoltare musica in streaming tramite internet, via smartphone, browser web o tablet. Molto semplice da usare, presenta una versione free ed una a pagamento. La versione gratuita presenta delle restrizioni, ovvero la pubblicità che, come accennavo prima, ti compare tra un brano e l’altro, a volte basta guardare uno spot e per mezz’ora non vieni interrotto da nessuna pubblicità. La versione a pagamento invece non presenta alcuna pubblicità e in più puoi effettuare il download su tutti i tuoi dispositivi e così ascoltare musica anche offline.

2. Adyen, valutata 5 miliardi di euro, è un servizio che ti offre varie possibilità di pagamento e ti assicura i più alti standard di sicurezza e stabilità. Pensate, ci sono 200 metodi di pagamento e ben 150 valute sulla piattaforma! Nel 2013, Adyen registrava sulla sua piattaforma per i pagamenti transazioni per un valore di 14 miliardi di dollari, per poi crescere a 25 miliardi nel 2014, 50 miliardi nel 2015 e 90 miliardi di dollari nel 2016. L’azienda olandese è stata scelta da eBay per gestire dal 2020 i suoi pagamenti back-end al posto di PayPal (l’elaborazione “dietro le quinte” dei processi di pagamento ai venditori).

3. Farfetch, valutata 4 miliardi di euro. Farfetch, la startup di e-commerce di lusso che riunisce oltre 300 tra le migliori boutique indipendenti di moda del mondo. Oggi Farfetch dà ai consumatori la possibilità di fare acquisti in 400 multimarca di fascia alta utilizzando semplicemente il proprio pc, tablet o smartphone (il 50% del traffico registrato su Farfetch.com arriva proprio da mobile)e di scegliere tra oltre 100mila prodotti di oltre 1.000 brand di moda, kidswear incluso, ma anche di beauty.

4. Auto 1 Group, valutata 3 miliardi di euro. AUTO1.com è la piattaforma online leader in Europa dotata di un proprio stock certificato e diversificato. AUTO1.com è dedicato esclusivamente al commercio di auto usate, presentandosi pertanto come un servizio “pensato dai commercianti per i commercianti”. In pochi click, importanti partner sono in grado di acquistare da tutta Europa veicoli usati certificati e dotati della giusta documentazione a prezzi competitivi direttamente dal sito AUTO1.com.

5. Telegram, valutata 3 miliardi di euro. Telegram è un’applicazione di messaggistica completamente gratuita. La prima particolarità di Telegram è quella di basarsi su un protocollo di comunicazione completamente open source, sviluppato per ridurre al minimo la quantità di byte inviati per ogni messaggio. Questa soluzione permette di avere un importante vantaggio rispetto alla concorrenza, soprattutto in condizioni di scarsa ricezione. Telegram, infatti, permette di inviare messaggi gratis in minor tempo e di riceverli più velocemente. Inoltre Telegram offre un elevato livello di sicurezza. Una delle principali caratteristiche riguarda l’utilizzo di algoritmi di criptazione all’interno delle chat, in modo tale da aumentare notevolmente il livello di privacy.

6. Vente Privee, valutata 2,7 miliardi di euro. È stata pioniere delle vendite-evento online e tra i leader mondiali del settore. Le vendite hanno una durata limitata che va da 3 a 5 giorni e sono organizzate in stretta collaborazione con più di 6.000 grandi marche internazionali in tutti i settori merceologici: abbigliamento, accessori, oggettistica per la casa, articoli sportivi, high-tech, vino e gastronomia. La collaborazione privilegiata con le marche permette di proporre prezzi estremamente vantaggiosi.

7. The Hut Group, valutata 2,8 miliardi di euro. The Hut Group è una società di e-commerce britannica. Gestisce oltre 100 siti web internazionali che vendono beni di consumo nei mercati della salute e della bellezza attraverso la loro piattaforma operativa. The Hut Group è considerato il rivenditore online di prodotti per la saluta e per la bellezza in più rapida crescita in Europa. È un vero unicorno tecnologico. Dal 2015, le sue vendite, sono state prevalentemente al di fuori dal Regno Unito.

8. Klarna, valutata 2,5 miliardi di euro. Klarna Bank AB, comunemente indicata come Klarna, è una banca svedese che fornisce servizi finanziari online come soluzioni di pagamento per vetrine on line, recupero crediti, pagamenti di crediti e altro ancora. Il loro servizio principale consiste nell’assumere le richieste di pagamento dei negozi e gestire i pagamenti dei clienti, eliminando così il rischio per venditore e acquirente. Circa il 40% di tutte le vendite di e-commerce in Svezia passa attraverso Klarna. L’azienda ha oltre 1600 dipendenti, la maggior parte dei quali lavora presso la sede centrale di Stoccolma. Nel 2014, la società ha gestito circa $ 10 miliardi di vendite online.

9. BioNTech, valutata 2,3 miliardi di euro. BioNTech AG è la più grande azienda biofarmaceutica privata in Europa che ha aperto la strada allo sviluppo di terapie individualizzate per il cancro e altre malattie. L’azienda combina tutti gli elementi costitutivi dell’immunoterapia individualizzata sotto lo stesso tetto: dalla diagnostica e dallo sviluppo dei farmaci alla produzione. L’approccio di BioNTech è convalidato da cinque partnership aziendali di alto livello con Genentech, Genmab, Eli Lilly and Company, Sanofi e Bayer Animal Health. La Società ha completato un ciclo di finanziamento di 270 milioni di dollari statunitensi nel 2018.

10. Roivant, valutata 2 miliardi di euro. Roivant opera nel settore sanitario. La loro missione è ridurre tempi e costi del processo di sviluppo dei farmaci. Collaborano con aziende biofarmaceutiche innovative per garantire che i farmaci vengano rapidamente consegnati ai pazienti. Roivant gestisce anche altre aziende in forte crescita che si occupano di diverse aree tra cui la salute delle donne, malattie rare, la neurologia, la dermatologia e tante altre.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.