BASSA EDUCAZIONE FINANZIARIA, DI CHI E’ LA COLPA?

L’Italia ha uno dei più bassi livelli di educazione finanziaria nel mondo (dietro Togo e Zambia, come cito sempre). Spesso gli addetti ai lavori (educatori/Istituzioni finanziarie/professionisti del settore) tendono a dare la colpa agli stessi italiani, sul fatto che per pigrizia, voglia, tempo, competenze dovrebbero aggiornarsi per comprendere meglio il tema investimenti.

Questo è vero in parte, ma la domanda che tutti gli “addetti ai lavori” dovrebbero porsi è: QUANTO STIAMO FACENDO IN REALTA’ DI CONCRETO per avvicinare le persone al mondo della finanza e per aiutarle a realizzare i propri obiettivi economici?

Ogni giorno quando lavoro a questo progetto ho ben presente questa domanda, e la risposta cerco di darla quotidianamente con la mole di contenuti che cerchiamo di sfornare in supporto alle persone interessate a migliorare la propria situazione.

Noi come poche altre realtà però siamo un’eccezione, perchè il nostro Paese si sa è pieno di pericoli, dagli imbonitori ai guru ai falsi “professionisti” che alla fine vogliono solo spillarti soldi e venderti qualcosa.

Perciò il secondo punto di attenzione su cui stiamo cercando di focalizzarci è: COME POSSIAMO AIUTARE LE PERSONE AVVICINANDOLE ALLA FINANZA? Un qualcosa che possa avere la stessa attenzione e lo stesso peso nelle decisioni familiari del mangiare sano, andare a scuola, fare sport. Come possiamo rendere davvero la finanza (quella sana, che aiuta davvero) un aspetto importante della vita degli italiani?

Su questo secondo punto non ho la risposta definitiva, ma credo che “FARE SQUADRA” possa essere una delle ipotesi. Ci sono troppe piccole realtà, spesso in competizione tra loro a dire le stesse cose, oppure una che smonta i contenuti dell’altra perchè purtroppo anche l’egoismo fa parte della nostra mentalità (morte tua vita mia).

Questo oltre che sbagliato potrebbe portare il sistema all’autodistruzione, cancellando quel poco di buono che ancora resta per cercare di migliorare le cose.

Ecco perchè a breve noi di Colazione a Wall Street cercheremo di tradurre nei fatti queste tematiche, cercheremo (nel nostro piccolo sia chiaro) di accendere quel fuoco di speranza per portare la finanza nelle case delle persone, come un aspetto imprescindibile.

Ma nel frattempo, l’appello a tutti gli addetti ai lavori è di non mollare, nonostante l’ambiente ed il sistema siano estremamente sfidanti, continuare a divulgare, con l’intenzione VERA di aiutare le persone, e andare oltre quell’immobilismo che oggi impedisce alle persone di migliorare la loro vita economicamente.

Intanto restate sintonizzati su questi canali, perchè a breve annunceremo grandi novità.

A presto

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.